lunedì 20 aprile 2015

Arrivederci arance!


Le mie avventure con l'essiccatore continuano...questa volta è stata complice Lisa Casali, il suo blog Ecocucina e le ultime arance della stagione...

Lisa Casali è , come si definisce lei stessa, "esperta di cucina sostenibile, Ambassador di WOMEN FOR EXPO e Testimonial WWF per l’alimentazione sostenibile e la lotta allo spreco".

Le sue ricette sono un inno antispreco ed è proprio sul suo blog che ho visto per la prima volta come utilizzare appieno  l'essiccatore.

Dunque, avevo in casa queste arance e mio marito ha deciso di farsi una bella spremuta, al chè mi è venuta in mente questa ricetta.

Ho raccolto con una spatola la polpa di arancia  rimasta sullo spremiagrumi e l'ho spalmata sulla carta forno che poi ho inserito sul vassoio dell'essiccatore. 

Tempo 3 orette a 50°C l'arancia era diventata una cialda croccante!



Al momento l'ho gustata al naturale e il sapore era così intenso che mi ha ricordato le caramelle, con la piccola differenza che l'aroma era naturale al 100%, ma Lisa la consiglia anche per tanti altri usi, tra cui mi piacerebbe usarla per aromatizzare il tè.

Purtroppo le arance utilizzate non erano biologiche, altrimenti si potevano recuperare le bucce ed essiccare anche quelle!







1 commento:

  1. Che belle queste cialde di arance! Ottima idea! a presto Ely

    RispondiElimina